Misure veramente “minime”

Interlex n. 93

di Andrea Monti

Ho letto con il consueto sgomento il testo di quelle che dovrebbero essere le misure minime di sicurezza prossime venture e mai come in questo caso si è dimostrato inequivocabilmente che nomina sunt consequentia rerum.

Continue reading “Misure veramente “minime””

Possibly Related Posts:


Il documento informatico nell’attività forense

Interlex n.92

di Andrea Monti

Il documento informatico è valido e rilevante ad ogni effetto di legge, dice il DPR 513/97 ma la legge non sempre è valida e rilevante ai fini dell’effettivo impiego del documento informatico…
Scherzi a parte, il nitido dettato dell’articolo 1 del DPR 513/97 è – almeno in parte – oscurato da un’articolata serie di norme previgenti e di necessità operative che ne limitano l’immediata applicazione concreta. Ciò vale in modo particolare per l’attività giudiziaria e quindi per quella forense.
Esula dall’intenzione di questo articolo – che piuttosto vuole essere una prima ricognizione – l’esame dettagliato delle difficoltà di utilizzo del documento informatico nel complesso “Pianeta Giustizia” e pertanto, coerentemente con lo scopo dichiarato, limiterò l’analisi ad alcuni aspetti più generali.

Continue reading “Il documento informatico nell’attività forense”

Possibly Related Posts:


I LOG di sistema fra esigenze del mercato e tutela dei dati personali

Interlex n.80

di Andrea Monti

La formulazione testuale dell’articolo 4 del del DLgs 171/98 consente ai fornitori di servizi di telecomunicazioni il trattamento dei dati relativi ai collegamenti dell’utenza e in particolare l’identificazione della linea chiamante (CLI – Calling Line Identifier) ai soli fini della fatturazione dei servizi, subordinandone gli impieghi ulteriori all’espresso consenso della stessa.
Si è immediatamente posto da un lato il problema del “se e come” applicare questa norma ai servizi internet; dall’altro quello di valutare il rapporto di questa previsione con la legge 675/96.

Continue reading “I LOG di sistema fra esigenze del mercato e tutela dei dati personali”

Possibly Related Posts:


Dove sono gli standard tecnici?

Interlex n. 79

di Andrea Monti

Il corpus normativo che incarna la disciplina del documento informatico e della firma digitale è estremamente complesso e richiede all’interprete una grande prudenza ermeneutica nel coordinare fonti di rango, natura e provenienza diversa.

Continue reading “Dove sono gli standard tecnici?”

Possibly Related Posts:


Considerazioni sul convegno “I diritti telematici”

Interlex n. 74

di Andrea Monti

La “internet.it” si avvia a compiere il suo quinto compleanno, ma non è ancora passata dall’infanzia all’adolescenza (e l’età adulta – il che è peggio – è ancora molto lontana). I numeri sono estremamente chiari: sia in valore assoluto, sia come tasso di crescita – vedi le recenti analisi condotte da Il mercante in Rete – lo sviluppo della Rete italiana è a livelli molto bassi e non sono certo le dichiarazioni trionfalistiche sul numero di utenti in perenne “crescita esponenziale” a mutare lo stato di fatto.

Continue reading “Considerazioni sul convegno “I diritti telematici””

Possibly Related Posts:


Le regole per l’ufficio del Garante: tale la legge…

Interlex n.71

di Andrea Monti

Dopo un silenzio durato forse troppo a lungo, la Gazzetta ufficiale torna ad occuparsi della legge 675/96, pubblicando uno dei suoi vari “provvedimenti satellite”.
Senza voler sminuire il significato del DPR 501/98 (che detta le regole per il funzionamento dell’ufficio del Garante) ci saremmo aspettati di vedere pubblicato piuttosto il provvedimento sulle misure minime di sicurezza, previsto dall’articolo 15 della legge, oramai atteso da molto tempo, ma del quale si è persa notizia; oppure le regolamentazioni per i servizi di telecomunicazioni e Internet, altrettanto urgente. Ma tant’è…

Continue reading “Le regole per l’ufficio del Garante: tale la legge…”

Possibly Related Posts:


Hacker contro pedofili – “Un po’ di spoofing è reato”

di Andrea Monti – 11.01.99

Prendo atto delle critiche espresse nei confronti dell’articolo da me firmato, ma francamente non ritengo di dover cambiare una virgola di quello che ho scritto.
Le informazioni alle quali ho fatto riferimento sono
1 – il comunicato diffuso a nome della APHC
2 – le notizie che la stampa nazionale ha riportato in proposito
Continue reading “Hacker contro pedofili – “Un po’ di spoofing è reato””

Possibly Related Posts:


Hacker contro pedofili: crociata o istigazione a delinquere?

Interlex n.67

di Andrea Monti

La notizia è pubblicata sul “Corriere della Sera” del 13 novembre scorso: un sacerdote del siracusano – già noto per le sue crociate anti-pedofili culminate nella denuncia di siti contenenti materiale osceno, sconsolato per la pochezza dei risultati (operazioni internazionali che scovano quattro gatti, per di più solo “guardoni”) decide – in ossequio alla universale massima filosofica “chi fa da sé, fa per tre” – di farsi giustizia da solo… Beh, quasi, visto che per raggiungere lo scopo avrebbe radunato una quarantina di (sedicenti) hacker.

Continue reading “Hacker contro pedofili: crociata o istigazione a delinquere?”

Possibly Related Posts:


Tra hacker e spammer, tra legge e deontologia

Interlex n. 65

La notizia è pubblicata sul Corriere della Sera del 14 novembre scorso: un Noto, sacerdote del siracusano, balzato agli onori della cronaca per le raffiche di denunce dirette a reprimere i siti ospitanti “contenuti critici”, non pago degli scarsi successi riportati dalle forze dell’ordine, decide di farsi giustizia da sé, precettando un gruppo di sedicenti “hacker” da utilizzare come braccio secolare per una crociata contro pervertiti di varia natura.

Continue reading “Tra hacker e spammer, tra legge e deontologia”

Possibly Related Posts:


Quando si coniugano diritto e tecnologia

Interlex n.63

di Andrea Monti

Prendete una tecnologia, lasciate – nell’indifferenza di tutto e tutti – che si diffonda dappertutto fino a diventare uno standard di fatto. Ad un certo punto inserite un legislatore “distratto” che intende creare delle regole ad hoc per questo “moderno e sofisticatissimo” ritrovato e, poco dopo, una serie di imprese che cominciano a pensare ad applicazioni commerciali e quindi a propagandare allarmismo e disinformazione. Aggiungete una nutrita schiera di tuttologi e avrete lo schema di ciò che quasi sempre accade quando si coniugano diritto e tecnologia. Anche le vicende che caratterizzano la vita della firma digitale – seppur con significative variazioni – sono l’esatta riproduzione di un pattern applicato al software, alla Rete e Dio sa a cos’altro.

Continue reading “Quando si coniugano diritto e tecnologia”

Possibly Related Posts:


Note minime sul codice dei fornitori

Interlex n. 61

di Andrea Monti

Il tema dell’autodisciplina nell’erogazione di servizi di telecomunicazioni basati sul TCP/IP (in breve, servizi internet) torna periodicamente alla ribalta ogni volta che – nel bene e nel male – la cronaca si occupa della Rete.
Negli ultimi tempi, grazie anche all’impulso dell’Unione Europea, in Italia si sono moltiplicati gli sforzi per giungere ad una formulazione quanto più coerente possibile di un vero e proprio codice, ma i risultati non sono stati – in generale – affatto soddisfacenti. La situazione, poi, è ulteriormente complicata per via della pluralità dei soggetti normativamente legittimati ad interloquire sul punto, basta pensare all’Antitrust, all’Autorità per le comunicazioni, all’AIPA e – da ultimo – al Garante per i dati personali (brillano per la loro sostanziale assenza le associazioni dei fornitori di servizi), anche se appare possibile individuare alcuni punti fermi.

Continue reading “Note minime sul codice dei fornitori”

Possibly Related Posts:


PDL 3530, dilaga l’internetfobia

Ho letto con un certo interesse la Proposta di legge n. 3530, d’iniziativa del deputato Stagno d’Alcontres che ipotizza una “Disciplina delle reti telematiche ad accesso variabile in connessione sovranazionale”. Da rilevare, prima di tutto, la nuova e stravagante definizione giuridica di Internet.
L’analisi del testo (peraltro composto di tre soli articoli) suggerisce alcune considerazioni.

Continue reading “PDL 3530, dilaga l’internetfobia”

Possibly Related Posts:


Nessuna sanzione penale per la perdita dell’agendina?

Interlex n. 38

di Andrea Monti

L’articolo pubblicato di recente sul quotidiano la Repubblica, nel quale Beppe Grillo evidenziava con amara ironia alcune distonie presenti nella legge sui dati personali, ha indotto l’Ufficio del Garante per la protezione dei dati ad emanare un comunicato stampa nel quale si è ritenuto di confutare le affermazioni del comico genovese, comunicato che fa sorgere ulteriori interrogativi invece di fugarli. Scrive infatti il Garante che “è del tutto falso che la legge preveda sanzioni penali per chi smarrisca un’agendina, come era stato già mille volte chiarito e come conferma un regolamento in via di approvazione”.

Continue reading “Nessuna sanzione penale per la perdita dell’agendina?”

Possibly Related Posts:


Il documento informatico nei rapporti di diritto privato

Interlex n.27

di Andrea Monti

Forma e valore del contratto

La libertà delle forme

Il contratto è un incontro di volontà che può essere consacrato in modi diversi.
Uno dei principi fondamentali è la libertà delle forme, in altri termini ciò significa che le parti sono libere di regolare i propri rapporti nel modo che ritengono più opportuno ad eccezione di alcuni casi la cui rilevanza per l’ordinamento è tale da richiedere garanzie più forti sull’esistenza del vincolo.
Se dunque la maggior parte dei rapporti è valida ed efficace anche per via della semplice stipulazione orale, ciò non toglie che particolari esigenze, come la necessità di inserire nel rapporto clausole particolari o quella di avere un preciso riscontro probatorio in sede di controversie, impongano comunque la predisposizione di un accordo scritto.
E’ inoltre il caso di ricordare che la forma scritta è prevista dalla legge ad substantiam, cioè come elemento essenziale del contratto, oppure ad probationem tantum cioè a fini probatori dell’esistenza del rapporto.
Per i fini che qui interessano è possibile individuare due punti di riferimento significativi: il contenuto del contratto e la sua sottoscrizione.

Continue reading “Il documento informatico nei rapporti di diritto privato”

Possibly Related Posts:


Prime impressioni sul modulo per la notifica

Interlex n. 21

di Andrea Monti

La lettura del modulo – o meglio della bozza di modulistica – predisposta dall’Ufficio del Garante per la protezione dei dati suscita molte perplessità, riportando alla memoria i tempi in cui i modelli 740 competevano da pari a pari – quanto a cripticità e confusione – con la Stele di Rosetta.

Continue reading “Prime impressioni sul modulo per la notifica”

Possibly Related Posts:


Chi ci difende dagli elenchi digitali?

Interlex n. 18

Un’ordinanza del Tribunale di Torino, emanata il 17 luglio 1997 a seguito di un ricorso ex art.700 c.p.c. proposto da TELECOM Italia e SEAT contro MICROFORUM e LASERMEDIA, si inserisce pesantemente nel dibattito sul riassetto delle TLC e in particolare sulla questione del monopolio sugli elenchi degli abbonati e solleva, indirettamente, ulteriori aspetti problematici nell’applicazione della legge 675/96 e successive patch.

Continue reading “Chi ci difende dagli elenchi digitali?”

Possibly Related Posts:


Prime indicazioni sulla natura giuridica del nome di dominio

di Andrea Monti* – Interlex – 08.09.97

Il testo dell’ordinanza del Tribunale di Roma

Fra i tanti problemi giuridici – presunti o reali – sottoposti al vaglio degli esperti, quello della natura giuridica del nome di dominio – e quindi degli illeciti ad esso collegati o collegabili – è sicuramente uno di quelli la cui soluzione sta più a cuore, per le ovvie implicazioni ad esempio in materia di commercio elettronico. Negli Stati Uniti il fenomeno del domain grabbing, cioè del farsi assegnare nomi di dominio corrispondenti a marchi detenuti da terze parti al fine poi di rivenderli a caro prezzo, è già estremamente diffuso e anche in Italia comincia a manifestarsi lo stesso fenomeno.
In assenza di giurisprudenza che potesse fornire qualche indicazione, la dottrina non si è sbilanciata granché, limitandosi a sottolineare la forte contiguità esistente fra il nome di dominio e il complesso universo dei segni distintivi, opinione questa peraltro non unanimemente condivisa date le obiettive differenze fra le situazioni giuridiche associate al marchio e quelle afferenti al dominio (vedi in questo senso “Problemi, opportunità e rischi del commercio elettronico. Diritto del consumatore, la sicurezza dei pagamenti on line” di S.L. Folicaldi in Atti del convegno “La sicurezza delle Reti” – Milano 4 giugno 1997). Come spesso accade con problematiche (relativamente) nuove anche in questo caso è toccato alle aule di giustizia fornire orientamenti e indicazioni, vedi appunto l’ordinanza del 2 agosto 1997 resa a seguito di un ricorso ex art. 700 c.p.c. dal Tribunale di Roma, o quella del 10 luglio 1997 emanata Tribunale di Milano.
Continue reading “Prime indicazioni sulla natura giuridica del nome di dominio”

Possibly Related Posts:


Internet chiude?

Interlex n.1

di Andrea Monti(*) – 08.05.97

In più occasioni, parlando della legge sulla tutela dei dati personali, si è detto che una sua rigida applicazione causerebbe la chiusura di Internet. Questa affermazione – volutamente paradossale, che per primo suggerì Manlio Cammarata nel suo pezzo La legge 675/96 vieta Internet? nel Forum multimediale La società dell’informazione – è stata da più parti ripresa e strumentalizzata in vari modi, senza che nessuno si ponesse il problema di valutarne l’effettiva fondatezza.
In realtà il meccanismo della 675/96 sembra effettivamente portare alla tanto dileggiata conclusione. E’ indiscutibile che la struttura tecnica di Internet non consente di individuare preventivamente il percorso delle informazioni e che in conseguenza risulta impossibile individuare se i dati sono trasferiti verso paesi che offrono adeguato livello di protezione.

Continue reading “Internet chiude?”

Possibly Related Posts:


Software pirata, è ricettazione?

di Andrea Monti

L’attuale tendenza dell’Autorità Giudiziaria è quella di contestare insieme alla violazione delle norme su diritto d’autore anche il reato di ricettazione per chi acquisisce programmi protetti da copyright duplicati abusivamente. Tale scelta è forse discutibile, per una serie di motivi che espongo sinteticamente.

Continue reading “Software pirata, è ricettazione?”

Possibly Related Posts: