Cass. Sez. II penale – Sent. 42022/19

Sono pienamente utilizzabili nel procedimento penale le videoriprese realizzate all’interno, all’esterno di un ufficio postale e in strada pur in mancanza dell’apposizione dell’avviso “area video sorvegliata” prescritto dal D.Lgs. n. 196 del 2003, artt. 11 e 13, in quanto la violazione della disciplina a tutela della privacy non può costituire uno sbarramento rispetto alle preminenti esigenze di accertamento del processo penale

Continue reading “Cass. Sez. II penale – Sent. 42022/19”

Possibly Related Posts:


Cass. Sez. V – Sent. 42765/19

REPUBBLICA ITALIANA
In nome del Popolo Italiano
LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE
QUINTA SEZIONE PENALE

RITENUTO IN FATTO

1. Il Tribunale di Napoli, decidendo sulla richiesta di riesame avanzata da XXXXX avverso il decreto di convalida di sequestro probatorio emesso dal Pubblico Ministero c/o il Tribunale di Napoli in data 5 marzo 2019, ha disposto l’annullamento del decreto impugnato limitatamente a due I-Phone e ad un I-Pad sequestrati dal Commissariato di Napoli in data 2/3/2019 – previa estrazione di copia informatica del relativo contenuto – e rigettato nel resto la richiesta. Tanto, per aver ritenuto congruamente motivato il decreto del Pubblico Ministero ed esuberante il vincolo apposto sui beni per violazione dei principi di proporzionalità e adeguatezza. Continue reading “Cass. Sez. V – Sent. 42765/19”

Possibly Related Posts:


Cass. Sez. III Penale – Sent. 41604/2019

 Corte di cassazione – Sezione III Penale
Sentenza  n. 41604 del 10 ottobre 2019

REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE
SEZIONE TERZA PENALE

composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

omissis

ha pronunciato la seguente

SENTENZA

  • sul ricorso proposto da XXXXX, nato a XXXX; avverso la sentenza del 15 novembre 2017 della Corte di appello di Torino;
  • visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
  • udita la relazione svolta dal consigliere Fabio Zunica;
  • udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore generale dott. Marco Dall’Olio, che ha concluso per l’inammissibilità del ricorso;
  • udito per la parte civile l’avvocato Fabrizio Mastro, che depositava conclusioni scritte e nota spese;
  • udito per il ricorrente l’avvocato Fabio Maria Cozi, sostituto processuale dell’avvocato Giacomo Francini, che si riportava ai motivi del ricorso e ne chiedeva l’accoglimento.

Continue reading “Cass. Sez. III Penale – Sent. 41604/2019”

Possibly Related Posts:


Cass. II Sez. penale – Sent. 42315/19

Focalizzare il ricordo di un volto tramite una foto disponibile su un social netowrk è attività non soggetta alle procedure di cui agli artt. 213 e 214 C.p.p. Continue reading “Cass. II Sez. penale – Sent. 42315/19”

Possibly Related Posts:


Cass. Sez. V Penale – Sent. 3845/19

Il segreto e la riservatezza sono interessi primari che legittimano l’impugnazione dell’ordinanza del tribunale del riesame confermativa del sequestro probatorio su dati informatici eccedenti le necessità investigative. Continue reading “Cass. Sez. V Penale – Sent. 3845/19”

Possibly Related Posts:


Cass. Sez. V Penale – Sent. 13694/19

Per dolersi dell’eccessività dell’estensione del sequestro di dati informatici è necessario avere “dedotto, in seguito al dissequestro, quell'”interesse concreto ed attuale, specifico ed oggettivamente valutabile sulla base di elementi univocamente indicativi della lesione di interessi primari conseguenti alla indisponibilità delle informazioni contenute” nei documenti e nei supporti informatici che, solo, giustifica la sopravvivenza di una posizione giuridica tutelabile, all’esito della disposta restituzione.” essendo, diversamente, inammissibile il ricorso per carenza di interesse Continue reading “Cass. Sez. V Penale – Sent. 13694/19”

Possibly Related Posts:


Cass. Sez. III penale – Sent. 31918/17

L’art. 247 comma 1 bis C.p.p. si limita a prevedere l’adozione di misure tecniche di sicurezza “dirette ad assicurare la conservazione dei dati originali e ad impedire l’alterazione”; non specifica però quali sono le misure tecniche, quando e dove vanno attuate, se al momento del sequestro o anche dopo al momento dell’acquisizione dei dati mediante analisi del contenuto. E’ dunque legittimo il provvedimento di sequestro eseguito senza l’adozione, in fase di apprensione, delle predette misure. Continue reading “Cass. Sez. III penale – Sent. 31918/17”

Possibly Related Posts:


Il virus trojan non sostituisce il sequestro

di Andrea Monti – IlSole24Ore Norme e tributi
Indagini. Le conseguenze applicative dell’ordinanza del tribunale di Modena che vieta di duplicare per questa via le memorie del server
Continue reading “Il virus trojan non sostituisce il sequestro”

Possibly Related Posts:

Trib. Modena – Ord. 28 settembre 2016

L’uso di un captatore informatico non sostituisce il sequestro. Qui un commento pubblicato da IlSole24Ore.

Continue reading “Trib. Modena – Ord. 28 settembre 2016”

Possibly Related Posts:


Corte di cassazione – Sez. II penale – Sent. n.38331/2016

Pubblico impiego – Casella di posta elettronica dell’amministrazione concessa in uso al dipendente – domicilio informatico soggetto a jus excludendi – sussiste
La casella di posta elettronica concessa in uso al dipendente pubblico, ove protetta da password, costituisce “domicilio informatico” e come tale non è accessible nemmeno dal superiore gerarchico.
Continue reading “Corte di cassazione – Sez. II penale – Sent. n.38331/2016”

Possibly Related Posts:

Cass. Sez. V Penale Sent. 47506/16

In materia di diffamazione commessa tramite ricerca storica, non rientra nel potere del giudice di determinare se un soggetto possa essere qualificato o meno come vero storico, dovendo l’accertamento essere limitato a stabilire se l’opera, quale risultato della ricerca svolta dal suo autore, possa considerarsi storica, tenendo conto della circostanza che all’attivita? ricostruttiva degli avvenimenti presi in considerazione ha fatto seguito una correlata attivita? di interpretazione, per cui, dai fatti certi, l’interprete e? pervenuto ad affermare fatti diversi. Continue reading “Cass. Sez. V Penale Sent. 47506/16”

Possibly Related Posts:


Cass. Sez. V Penale Sent. 25 gennaio 2016 n. 7265

Sono patologicamente inutilizzabili i dati relativi al traffico telefonico contenuti nei tabulati acquisiti dall’Autorita’ giudiziaria dopo i termini previsti dall’art. 132 D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, atteso il divieto di conservazione degli stessi da parte del gestore al fine di consentire l’accertamento dei reati oltre il periodo normativamente predeterminato. Continue reading “Cass. Sez. V Penale Sent. 25 gennaio 2016 n. 7265”

Possibly Related Posts:


Cass. penale Sez. II – Sent. n. 24998/15

Nessuna norma del codice di procedura penale, anche a seguito dell’entrata in vigore della L. 48/08, descrive quale debba essere la procedura da seguire per garantire l’integrità dei dati sottoposti a sequestro, nè alcuna norma prevede sanzioni di alcun genere per l’eventuale violazione delle suddette prescrizioni: in altri termini, per l’acquisizione ed utilizzazione dei dati informatici il legislatore non ha ritenuto di riproporre tutta la minuziosa normativa che, ad es., presidia l’istituto delle intercettazioni. Continue reading “Cass. penale Sez. II – Sent. n. 24998/15”

Possibly Related Posts:


Cass. Sez. III penale Sent. n. 1857/2015

  L’espressione “tabulati telefonici” ha riferimento a quel complesso di dati esterni alle comunicazioni intercorse con linee telefoniche mobili o fisse. In effetti, il codice processuale non disciplina esplicitamente tale materia e, in particolare, le vicende riguardanti gli elementi di una conversazione telefonica diversi dal contenuto della stessa (utenza
dalla quale la chiamata proviene, data, ora e durata e collocazione
territoriale attraverso l’individuazione della celle). Ma va anche detto
che l’acquisizione dei tabulati telefonici ha, come evidenziato dalla
giurisprudenza di questa Corte Suprema, un grado di intrusività assai
limitato, il che impedisce di dover far ricorso alla rigorosa disciplina
di cui agli artt. 266 e ss. cod. proc. pen. dovendosi, piuttosto, fare
riferimento allo schema di cui all’art. 256 cod. proc. pen.,
eterointegrato dall’art. 15, comma secondo, Cost., secondo il quale la
libertà e la segretezza di ogni forma di comunicazione possono essere
limitate solo con atto motivato dell’Autorità giudiziaria. Il che si
traduce nella necessità – ai fini dell’acquisizione di dati esterni
relativi al traffico telefonico – di un decreto motivato del Pubblico
Ministero che dia ragione del privilegio accordato all’interesse
pubblico di perseguire i reati, presidiato dall’art. 112 Cost., sul
diritto alla privacy (in termini S.U. 21.6.2000 n. 16 Tammaro, Rv. 216247)” Continue reading “Cass. Sez. III penale Sent. n. 1857/2015”

Possibly Related Posts:

Trib. MI – Sez. I civile – Sent. 29-01-2014

Comunicazioni indesiderate a mezzo fax – Ricorso ex art. 152 D.lgs. 196/03 – Onere probatorio della produzione documentale comprovante l’illecito in capo all’Autorità garante per la protezione dei dati personali – sussiste
Comunicazioni indesiderate a mezzo fax – Ricorso ex art. 152 D.lgs. 196/03 – Mancato assolvimento dell’onere probatorio da parte dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali – accoglimento del ricorso – sussiste
Comunicazioni indesiderate a mezzo fax – Ricorso ex art. 152 D.lgs. 196/03 – accoglimento del ricorso – condanna alle spese dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali – sussiste
Il rapporto tra la società mittente e la società destinataria del messaggio che si declina tra soggetti entrambi professionisti, nell’ambito dell’ordinaria attività economico imprenditoriale, è tutelata ex art. 41 Costituzione, dalle medesime svolta e necessitante per sua natura, anche, della libera circolazione delle informazioni e della possibilità di immediata instaurazione di rapporti tra potenziali partners commerciali.

Continue reading “Trib. MI – Sez. I civile – Sent. 29-01-2014”

Possibly Related Posts:

Nessun compenso al dipendente che “regala” il software al datore di lavoro

Per la Cassazione, il dipendente che fa usare liberamente all’azienda il software da lui realizzato al di fuori dell’orario e dell’ambito lavorativo non ha diritto a un compenso
di Andrea Monti – PC Professionale n. 260

Continue reading “Nessun compenso al dipendente che “regala” il software al datore di lavoro”

Possibly Related Posts:

Cass. Sezione feriale penale – Sent. 44851/12

Non esiste, ad oggi, uno standard prestabilito per la metodologia di trattamento ed analisi delle prove informatiche, in relazione alle quali l’unico principio cogente è quello relativo al mantenimento della integrità e non alterazione delle tracce fisiche dei dati informatici, i quali devono essere acquisiti al processo ed analizzati attraverso la copia degli stessi ottenuta tramite una procedura che ne assicuri la conformità. Tali principi sono stati ora inseriti nel codice di procedura penale con la modifica all’art. 244 c.p.p., comma 2 e la nuova fattispecie di cui all’art. 254 bis c.p.p., introdotte dalla L. 18 marzo 2008, n. 48 che ha ratificato la Convenzione Cybercrime del Consiglio d’Europa Continue reading “Cass. Sezione feriale penale – Sent. 44851/12”

Possibly Related Posts:


Cass. Sez. lavoro – Sent. 15534/12

REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE
SEZIONE LAVORO

Continue reading “Cass. Sez. lavoro – Sent. 15534/12”

Possibly Related Posts:

Cass. penale Sezioni unite – Sent. 4694/2012

Integra la fattispecie criminosa di accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico protetto, prevista dall’art. 615-ter cod. pen., la condotta di accesso o di mantenimento nel sistema posta in essere da soggetto che, pure essendo abilitato, violi le condizioni ed i limiti risultanti dal complesso delle prescrizioni impartite dal titolare del sistema per delimitarne oggettivamente l’accesso. Non hanno rilievo, invece, per la configurazione del reato, gli scopi e le finalità che soggettivamente hanno motivato l’ingresso al sistema. Continue reading “Cass. penale Sezioni unite – Sent. 4694/2012”

Possibly Related Posts:

Cass. penale Sez. III – Sent. 12479/12

Apertura di account di posta elettronica a nome di terzi ignari del fatto – sostituzione di persona ex art. 494 c.p. – sussiste
Integra il reato di sostituzione di persona la condotta di chi attiva un account di posta elettronica a norme di terzi ignari Continue reading “Cass. penale Sez. III – Sent. 12479/12”

Possibly Related Posts:

Cass. sez. lavoro – Sent. 2722/2012

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Continue reading “Cass. sez. lavoro – Sent. 2722/2012”

Possibly Related Posts:

Corte di Cassazione, sez. III Penale Sent. n. 44065/11

Art. 600 ter c.p. – utilizzo programmi di file-sharing – necessità di verifica dell’effettiva volontà di diffusione – sussiste
L’uso di un programma di file-sharing per scaricare contenuti illeciti non è automaticamente prova della sussistenza del dolo, essendo necessario valutare, caso per caso, la configurabilità del reato di cui all’art. 600 ter c.p.
Continue reading “Corte di Cassazione, sez. III Penale Sent. n. 44065/11”

Possibly Related Posts:

Trib. Varese I sez. civile – Ord. 1273/2011

Installazione di sistemi di videoripresa su aree condominiali senza delibera assembleare – prevalenza dei diritti dei soggetti ripresi sulle esigenze di sicurezza del singolo condomino – illiceità – sussiste
Installazione di sistemi di videoripresa su aree condominiali senza delibera assembleare – prevalenza dei diritti dei soggetti ripresi sulle esigenze di sicurezza del singolo condomino – illiceità – concedibibilità di provvedimento cautelare – sussiste

Continue reading “Trib. Varese I sez. civile – Ord. 1273/2011”

Possibly Related Posts:

Tribunale di Milano – Ord. 24 marzo 2011

Motori di ricerca – funzioni di suggerimento – associazione automatica di contenuti offensivi a nominativo – responsabilità extracontrattuale – sussiste

Continue reading “Tribunale di Milano – Ord. 24 marzo 2011”

Possibly Related Posts:

Cass. penale V sez. Sent. 7155/11

Diffamazione – Sussistenza del reato ipotizzato e del pericolo di aggravamento delle sue conseguenze – Concedibilità del sequestro preventivo di articoli pubblicati su sito internet di giornalista – sussiste
La sussistenza – adeguatamente motivata in sede di provvedimento che dispone la misura cautelare e in quello che rigetta la richiesta di riesame – dei requisiti del
fumus commissi delicti e del rischio di aggravamento delle conseguenze del reato legittimano il sequestro preventivo di un articolo giornalistico pubblicato su un sito internet

Continue reading “Cass. penale V sez. Sent. 7155/11”

Possibly Related Posts:

Trib. Ortona – Sent. 08/2011

Pubblicazione di notizia su testata registrata online – diritto alla cancellazione dell’articolo in capo ai soggetti ivi menzionati – prevalenza del diritto alla riservatazza sulla libertà di stampa – sussiste
Pubblicazione di notizia su testata registrata online – diritto alla cancellazione dell’articolo in capo ai soggetti ivi menzionati – parere negativo del Garante per la protezione dei dati personali – prevalenza dell’autorità giudiziaria ordinaria – sussiste

Continue reading “Trib. Ortona – Sent. 08/2011”

Possibly Related Posts:

Cass. S.U. Ord. 1780/11

bollino SIAE – natura tributaria – sussiste
bollino SIAE – natura tributaria – giurisdizione tributaria in luogo di quella ordinaria – sussiste

Continue reading “Cass. S.U. Ord. 1780/11”

Possibly Related Posts:

Garante dati personali – provv. 23 dicembre 2010

L’accesso ai dati contentuti nel computer portatile del dipendente, che il dipendente dichiara essere esclusivamente personali, è consentito al datore di lavoro solo previo ordine del magistrato.

Continue reading “Garante dati personali – provv. 23 dicembre 2010”

Possibly Related Posts:

Cass. pen. Sez. IV – sent.44840/2010

Sottrazione di soli file contententi informazioni riservate – reato di furto ex art. 624 C.p. – carenza della qualità di cosa mobile dei file informatici – configurabilità del reato – non sussiste
Sottrazione di dati commerciali da parte del dipendente e successivo utilizzo in azioni concorrenziali – configurabilità del reato di rivelazione di segreto professionale ex art. 622 C.p. – sussiste
Non sussiste il reato di furto, per carenza di tipicità, quando la condotta riguarda l’appropriazione di file svincolati dal loro supporto.
La copia di file appartenenti al proprio datore di lavoro e il loro riutilizzo successivo alle dimissioni da parte del dipendente in attività concorrenziale integra il reato di cui all’art. 622 C.p.

Continue reading “Cass. pen. Sez. IV – sent.44840/2010”

Possibly Related Posts:

Cass. Procura generale – decreto 262/10

Frode informatica (art. 640 ter c.p.) – assorbimento, ai fini della competenza, del reato di accesso abusivo (art. 615 ter c.p.) – sussiste
Frode informatica (art. 640 ter c.p.) – illecita ricarica di scheda postepay – individuazione del locus commissi delicti – ultimo luogo dove è stata commessa parte dell’azione

Continue reading “Cass. Procura generale – decreto 262/10”

Possibly Related Posts:

Cass. pen. sez. I – Sent. 24510/2010

Invio di email fastidiose – art. 660 c.p. – asincronicità dell’invio di email – assenza dell’elemento materiale del fastidio – fatto non previsto dalla legge come reato – sussiste
La natura asincrona dell’invio di email esclude il verificarsi dell’evento lesivo di cui all’art. 660 c.p. e pertanto il fatto non è previsto dalla legge come reato

Continue reading “Cass. pen. sez. I – Sent. 24510/2010”

Possibly Related Posts:

Trib. Milano – sez. spec. p.i. Sent. 4549/10

Art. 80 c. II L. 633/41 – inclusione del video-on-demand nella nozione di comunicazione – ulteriore diritto esclusivo in capo all’artista – non sussiste
La comunicazione in video-on-demand sull’internet equivale a una forma di radiodiffusione. Pertanto l’artista non è titolare di un ulteriore diritto esclusivo sulla nuova modalità di distribuzione dei contenuti, resa semplicemente possibile dallo sviluppo delle tecnologie.

Continue reading “Trib. Milano – sez. spec. p.i. Sent. 4549/10”

Possibly Related Posts:

Trib. Roma – Sez. spec. p.i.i. – Ord. 14 aprile 2010

D.lgs. 70/2003 – obbligo per gli operatori di segnalare il comportamento illecito degli utenti alle autorità competenti – diffida circostanziata da parte del titolare del diritto leso – sufficienza – sussiste
Il fornitore di servizi di comunicazione elettronica è obbligato in via preventiva ex lege a comunicare alla procura della Repubblica le diffide ricevute da titolari di diritti lesi, insieme a tutte le informazioni in proprio possesso, con esclusione di quelle che rivelano l’identità del presunto autore

Continue reading “Trib. Roma – Sez. spec. p.i.i. – Ord. 14 aprile 2010”

Possibly Related Posts:

Cass. civile – sez. lavoro, Sent. 4375/10

Licenziamento per giusta causa – dati di traffico internet rilevati da sistemi di URL filtering – controllo preterintenzionale – violazione dell’art. 4 L. 300/70 – sussiste
Licenziamento per giusta causa – dati di traffico internet rilevati da sistemi di URL filtering – controllo preterintenzionale – violazione dell’art. 4 L. 300/70 – inutilizzabilità processuale – sussiste
I controlli difensivi che riguardano l’esatto adempimento delle obbligazioni discendenti dal rapporto di lavoro e non la tutela di beni estranei al rapporto stesso sono soggetti all’art. 4 L.300/70.

Continue reading “Cass. civile – sez. lavoro, Sent. 4375/10”

Possibly Related Posts:

Cass. penale sez. V – Sent. 9667/10

La localizzazione mediante it sistema di rilevarnento satellitare (c.d. gps) degli spostamenti di una persona nei cui confronti siano in corso indagini costituisce una forma di pedinamento non assimilabile all’attività d’intercettazione di conversazioni o comunicazioni, per la quale non è necessaria alcuna autorizzazione preventiva da parte del giudice, dovendosi escludere l’applicabilità delle disposizioni di cui agli art. 266 seg. c.p.p.
L’acquisizione dei tabulati telefonici può avvenire sulla base della semplice autorizzazione del p.m. Continue reading “Cass. penale sez. V – Sent. 9667/10”

Possibly Related Posts:

Cass. penale sez. III Sent. 49437/09

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE III PENALE

Sentenza 29 settembre – 23 dicembre 2009, n. 49437

Continue reading “Cass. penale sez. III Sent. 49437/09”

Possibly Related Posts:

Cass. civile Sez. lavoro – Sent. 15327/09

Deve escludersi che sempre ed in ogni caso, quando si abbia una divulgazione dei dati relativi alla persona, si realizzi una violazione della L. n. 675 del 1996 a tutela del legittimo trattamento dei dati personali, non potendosi prescindere da un giudizio di comparazione, rimesso al giudice di merito, degli interessi in gioco.

Continue reading “Cass. civile Sez. lavoro – Sent. 15327/09”

Possibly Related Posts:

Trib. Milano – Sez. spec. prop. ind. e int. – Sent. 8787/09

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Continue reading “Trib. Milano – Sez. spec. prop. ind. e int. – Sent. 8787/09”

Possibly Related Posts:

Cass. Sez. III penale Sent. 10535

Forum online – applicabilità della normativa sulla stampa periodica – divieto di sequestro – non sussiste
Un forum online non è assimilabile a una testata giornalistica e non è soggetto agli obblighi e alle tutele previste dalla legge sulla stampa. E’ pertanto legittima l’applicazione di misure cautelari anche preventive, quali il sequestro di messaggi illeciti. 

Continue reading “Cass. Sez. III penale Sent. 10535”

Possibly Related Posts:

Tr. riesame Bergamo Ord. 24 settembre 2008

Art. 321 c.p.p. – modalità di esecuzione del sequestro preventivo su risorse di rete – ordine di blocco delle risoluzioni DNS agli operatori italiani – -applicabilità tramite art. 321 c.p.p. – non sussiste

Continue reading “Tr. riesame Bergamo Ord. 24 settembre 2008”

Possibly Related Posts:

GIP Bergamo – Decreto 01 agosto 2008

art. 321 c.p.p. – modalità di esecuzione del sequestro preventivo su risorse di rete localizzate al di fuori della giurisdizione italiana – ordine di blocco delle risoluzioni DNS agli operatori italiani – sussiste
art. 14 DLGV 70/2003 – applicabilità tramite art. 321 c.p.p. – sussiste

Continue reading “GIP Bergamo – Decreto 01 agosto 2008”

Possibly Related Posts:

Tribunale di Modica, Sent. 08 maggio 2008

artt.5 e 16 L. 08.02.1948 n. 47 – assoggettamento di sito internet a carattere informativo all’obbligo di registrazione presso il competente tribunale – omissione dell’adempimento – reato di stampa clandestina – sussiste

Continue reading “Tribunale di Modica, Sent. 08 maggio 2008”

Possibly Related Posts:

C. app. Milano, Sent. 1360/08

art.615 ter c. III – computer appartenente alla PA – automatica configurabilità dell’aggravante – non sussiste
art.615 ter c. III – computer appartenente alla PA – configurabilità dell’aggravante – necessità di dimostrare l’interesse pubbico del sistema violato – sussiste
Continue reading “C. app. Milano, Sent. 1360/08”

Possibly Related Posts:

C. App. Bologna, Sent. 369/08

Art. 615 ter c.p. – aggravante del danneggiamento di dati e programmi – applicabiltà nel caso di modificazione da parte di un software dei parametri di configurazione di un altro software – non sussiste – N.B. Questa è solo una delle varie questioni rilevanti trattate dalla sentenza. Continue reading “C. App. Bologna, Sent. 369/08”

Possibly Related Posts:

Cass. Sez. V penale Sent. n. 4667/07

Apertura e utilizzo di mailbox intestata a terzi – configurabilità dell’art. 494 c.p. – sussiste

Continue reading “Cass. Sez. V penale Sent. n. 4667/07”

Possibly Related Posts:

Giudice di pace di Firenze, sent. 5384/07

Vendita di un computer in “bundle” con il sistema operativo e altro software – diritto dell’acquirente al rimborso del prezzo del sistema operativo e dell’altro software in caso di mancata volontà di utilizzo – sussiste
L’acquirente ha il diritto di restituire il software precaricato al produttore del computer e di ottenere la restituzione della quota di prezzo relativa al materiale restituito.

Continue reading “Giudice di pace di Firenze, sent. 5384/07”

Possibly Related Posts:

Cass. Sez. III Penale – Sent. n. 33678/06

L.633/41 – Art. 171ter lett f-bis) – norma d’impianto ex DLGV 68/2003 – creazione di autonoma fattispecie incriminatrice delle condotte di elusione delle misure tecnologiche di protezione – non sussiste.
L.633/41 – Art. 171ter lett f-bis) – norma d’impianto ex DLGV 68/2003 – creazione di autonoma fattispecie incriminatrice delle condotte di elusione delle misure tecnologiche di protezione – inapplicabilità ai fatti commessi anteriormente all’entrata in vigore del DLGV 68/2003 – non sussiste.

La lett. f-bis) dell’art. 171-ter legge n.633 del 1941 non ha introdotto una fattispecie incriminatrice del tutto nuova. Con la conseguenza che non può affatto ritenersi che prima della sua introduzione non sussistesse alcuna fattispecie incriminatrice delle condotte di elusione o violazione delle misure tecnologiche di protezione poste a tutela dei prodotti dell’ingegno contenuti e commercializzati su supporto informatico.

Continue reading “Cass. Sez. III Penale – Sent. n. 33678/06”

Possibly Related Posts:

Tr. Roma Sez. IX civile – Ord. 14 luglio 2007

Art. 156 L.d.a – Ricorso cautelare per l’ottenimento dei dati identificativi di utenti di servizi internet – trattamento finalizzato alla tutela del diritto – illegittimità – inutilizzabilità processuale – sussiste

Continue reading “Tr. Roma Sez. IX civile – Ord. 14 luglio 2007”

Possibly Related Posts:

Garante dei dati personali – Provvedimento 21 giugno 20007 – [doc. web n. 1433975]

La “giurisdizione” del Garante per i dati personali in materia di dati genetici è limitata al risultato delle analisi sul campione biologico e non al campione biologico in quanto tale. E’ pertanto inammissibile il ricorso volto a ottenere l’accesso al campione in questione.

Continue reading “Garante dei dati personali – Provvedimento 21 giugno 20007 – [doc. web n. 1433975]”

Possibly Related Posts: